12 curiosità su La Tata

Se non avete mai visto La Tata – la sitcom di Fran Drescher che andò in onda sulla CBS dal 1993 al 1999 – vi basterà ascoltare la sigla una volta e sarete conquistati.

La Drescher interpreta Francesca Cacace, una donna del Queens sulla 30ina, che diventa la tata dei tre figli di Maxwell Sheffield (Charles Shaughnessy), produttore di musical britannico, trasferendosi nella loro sciccosissima residenza di Manhattan.

E’ la tipica storia di un “pesce fuor d’acqua”, con il bonus di una storia d’amore fra la signorina Cacace e il signor Sheffield, che forse ci sarà forse no, il tutto reso da un cast di altissimo livello.

Sebbene lo show si sia concluso più di 20 anni fa, le repliche della sitcom su vari canali televisivi, nonché un rinnovato interesse per lo stile eclettico della tata, hanno mantenuto l’attenzione del pubblico sullo show. E se non ne avete mai abbastanza della ragazza del Flushing, ecco 12 cose sulla serie che ogni fan di Francesca dovrebbe sapere.


  1. Fran Drescher incontrò il presidente della CBS su un volo verso la Francia.

Sebbene Fran Drescher avesse avuto piccole parti in grandi film come La Febbre del Sabato Sera e This is Spinal Tap, era ancora relativamente sconosciuta quando propose la sitcom alla CBS. Ebbe l’opportunità di farlo grazie ad un faccia a faccia con l’allora presidente della CBS durante un volo verso la Francia, per il quale utilizzò i suoi punti “millemiglia” per un biglietto di prima classe.

“Iniziai a parlare e lui era un pubblico passivo – insomma, eravamo bloccati su un aereo, dove poteva andarsene, a fare ginnastica?” disse la Drescher in un’intervista del 2017. Dopo un volo di 9 ore e mezzo, il presidente disse alla Drescher che, una volta tornati a Los Angeles, lei e Peter Marc Jacobson – allora marito della Drescher e co-autore de La Tata – potevano andare a proporre (ufficialmente) lo show all’ufficio di sviluppo del suo network.

  1. Charles Shaughnessy riesce a imitare piuttosto bene Fran Drescher

Nonostante il suo tono british e baritonale, Charles Shaughnessy è in grado di imitare la Drescher piuttosto bene. “Le gente mi dice, ma come fai con quella voce? Beh io ho un forte accento e anche lei lo ha .. in un certo senso si annulla a metà strada” disse Shaughnessy in un’intervista del 2018. E ha poi dato al pubblico un assaggio della sua imitazione esibendosi nell’iconica risata (che potete ascoltare nel video qui sopra)

  1. Il perfetto accento britannico di Daniel Davis è in realtà finto.
Daniel Davis in The Nanny. CBS

Dopo La Tata, Fran Drescher ha avuto vari progetti, fra cui un breve talk show, The Fran Drescher Show, nel 2010.

Uno dei suoi ospiti fu Daniel Davis, che interpretava Niles, lo snob maggiordomo britannico della serie. Davis, originario dell’Arkansas, decisamente non ha un accento britannico nella vita reale, mentre Shaughnessy – nato a Londra – sì. Ma alcuni spettatori credevano fosse il contrario: stando a Davis, uno addirittura gli scrisse una lettera, suggerendogli di dare qualche consiglio a Shaughnessy su come suonare più british nello show.

  1. Fran Drescher aveva una cotta per la guest star Jon Stewart.
fran-drescher-jon-stewart-marito-vietato
Fran Drescher e Jon Stewart, Imdb

Prima di diventare uno degli uomini più apprezzati nel mondo dell’informazione come conduttore del The Daily Show, Jon Stewart fece una comparsa nell’episodio de La Tata intitolato “Kissing cousins” nella versione originale (in Italiano “Marito vietato“), in cui lui e Fran si frequentarono brevemente prima di scoprire di essere cugini. In un’intervista del 2017, la Drescher disse di aver adorato lavorare con Stewart e pensava fosse “davvero molto carino”, ma non si fece avanti perché era sposato. “Sai, ci avrei provato in un secondo, ma non lo faccio con gli uomini delle altre – devi cambiare il campo d’azione”.

5. Castagna, il cagnolino di C.C. Babcock, era in realtà di Fran Drescher.

In un altro episodio del talk show della Drescher ebbe come ospite Lauren Lane, che interpretava C.C. Babcock, socia in affari del signor Sheffield. Nello show, C.C. aveva una cane di nome Castagna che, come spiegò la Lane, era in realtà il cane della Drescher. “Era fortemente devoto a Fran e mi facevano fare cose tipo prenderlo in braccio o avvicinarmi a lui, e ogni volta cercava di mordermi”, disse la Lane.

La Drescher aggiunse che il copione fu scritto in modo che Castagna odiasse C.C. ma amasse Fran “perché così stavano le cose nella vita reale”.

  1. Il signor Sheffield e la signorina Francesca non avrebbero dovuto finire insieme.

francesca-maxwell-castagna-parigi-la-tata

La dinamica del “saranno o non saranno una coppia” tra Francesca e il signor Sheffield donò allo show chimica e suspense per le prime stagioni. Ma stando a Peter Marc Jacobson, farli diventare una coppia non faceva parte dei piani originali.

“Quando uno show è basato sull’amore non corrisposto o una storia che non può esistere o la tensione sessuale, devi mantenerlo così” disse Jacobson durante un’intervista. “Per quanto uno voglia vedere queste persone finire assieme, una volta che accade, il pubblico inizia a non seguire più. Noi non volevamo che si mettessero assieme, ma all’epoca la nostra audience iniziava a calare, che è un qualcosa che accade naturalmente. E la CBS ci chiamò e disse ‘guardate, se li fate finire assieme e la cosa funziona, vi diamo spazio per un’altra stagione. Se non volete che si sposino, cancelliamo lo show.’ Così ci siamo guardati e ci siamo detti “Beh, pare che ci sarà un matrimonio”. E il resto è storia.

  1. Il medico di Renée Taylor inviò una lettera chiedendo che non mangiasse così tanto durante le riprese.
Renée Taylor in The Nanny. CBS

Una delle principali caratteristiche di Assunta Cacace, zia di Francesca, era quella di essere una buona forchetta. Ma la cosa divenne un problema nella vita reale di Renée Taylor, l’attrice che interpretava Zia Assunta. In un’intervista duante il The Fran Drescher Show, la Taylor spiegò di aver preso 15 chili durante le riprese de La Tata perché il suo personaggio mangiava continuamente. “Il mio medico mi disse che non potevo mangiare durante le riprese e per me fu un vero sacrificio”. La Taylor portò persino una lettera del suo medico, con le sue istruzioni per la nuova dieta sul set.

  1. Elisabeth Taylor era molto protettiva con i suoi gioielli sul set.

In un’intervista del 2012 su TV Land, Renée Taylor disse che il suo episodio preferito fu “Where’s the Pearl” (in italiano “Una perla in taxi”), una puntata della terza stagione in cui Elisabeth Taylor fece un cameo. “Penso sia l’episodio più divertente e fu divertente lavorare con lei”. Ma per quanto divertente fosse, Liz non era pronta a lasciare che i suoi colleghi indossassero i suoi gioielli. Indossava un anello molto appariscente sul set e Renée Taylor le chiese se poteva provarlo, ma la celebre attrice dagli occhi viola le disse di no, allontanandole la mano con una pacca.

  1. Donald Trump fece un cameo – e un appunto sulla sceneggiatura.
Fran Drescher, Donald Trump sul set de La Tata – Foto CBS/ EVERETT COLLECTION

Nel 1996 Donald Trump fece una comparsa in un episodio intitolato “The Rosie Show” (in cui apparve anche Rosie O’Donnell – in italiano “Non c’é Rosie senza spine“) e non fu felice nell’essere definito un “milionario” nel copione.

“Ricevemmo una nota dal suo staff che diceva “Il signor Trump non è un milionario. E’ un miliardario, e vorrebbe che cambiaste la battuta” disse la Drescher in un’intervista. Anziché accontentare la sua richiesta, la Drescher fece cambiare la battuta in “zillionaire” (ultramiliardario, ndr), che è il termine che venne usato nello show.

“Il mio ex marito gay la trovò una richiesta talmente eccezionale che conservò la nota e la incorniciò, senza immaginare cosa sarebbe accaduto in futuro”, disse la Drescher, aggiungendo che Jacobson ha quella lettera ancora appesa nel suo ufficio.

  1. Fran Drescher e la sua mamma “televisiva” sono ancora molto legate.
Renée Taylor e Fran Drescher assieme, Beverly Hills, 2019. RODIN ECKENROTH/GETTY IMAGES

Renée Taylor interpretava Assunta, la zia di Francesca (nella versione originale si chiamava Sylvia ed era la mamma della Tata: ndr), sempre pronta a dare consigli non richiesti e a farsi un spuntino.

Il duo televisivo zia-nipote è rimasto molto unito anche dopo la fine della serie e lo si vede spesso sul profilo Instagram della Drescher. Nel luglio 2019, la Taylor disse alla WGN News che passano ancora del tempo assieme. “Vedo spesso Fran” disse. “Recentemente sono anche stata  ad un evento di beneficenza dell’associazione Cancer Schmancer”

  1. La Tata arriva a Broadway

rachel-bloom-fran-drescher-la-tata-musical-broadway

Nel 2019, la Drescher ha rivelato che lei ed il suo ex marito “stanno preparando un progetto molto grande che riguarda La Tata, che penso renderà molto felici i fans.”
Il progetto è stato annunciato all’inizio del 2020: La Tata arriverà a Broadway con un musical.

La Drescher e Jacobson stanno facendo squadra con Rachel Bloom, autrice di Crazy Ex girlfriend, per portare il musical della sitcom a Broadway. Le date tuttavia non sono ancora disponibili.

  1. Potrebbe esserci anche un remake de La Tata.
AMY SUSSMAN/GETTY IMAGES

E per i fan che ancora sperano in un remake de La Tata, non smettete di credere. Nel settembre 2019 ci sono state voci di un remake con Cardi B. E anche se il progetto è al momento in sospeso – la Drescher ha detto che per contratto, essendo lei impegnata nella sitcom NBC “Indebted”, non può fare nulla in TV che riguardi La Tata – spera ancora di riuscirlo a realizzare, anche se non sarà comunque fino a dopo la produzione del musical.

Liberamente tradotto e adattato da Mentalfloss.com, autore Elisabeth Yoko

Altri articoli interessanti per te